Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Fronte Latina sulle dichiarazioni di Zingaretti.

Il Fronte Nazionale interviene in merito alle dichiarazioni apprese, a mezzo stampa, dei segnali positivi  prospettati dal presidente Zingaretti, per le province di Latina e Frosinone. Prendiamo atto delle dichiarazioni e sottolineiamo come i segnali positivi, da quattro anni a questa parte, si sciorinano in prossimità di appuntamenti elettorali. Meglio tardi che mai. Avendo esclusivamente a cuore il miglioramento dell’andamento economico-sociale del territorio di prossimità e della regione governata dal pd, accogliamo con piacere l’ottimismo rappresentato dal presidente. La discontinuità rispetto al risparmio delle spese del sistema, all’ ottimizzazione delle risorse e alla relativa ricaduta sul cittadino comune che è lo stesso che vota, e soprattutto rispetto ad un piano pluriennale noi, proprio, non l’abbiamo notata. Ci spiace constatare, però, che, al momento, i livelli percepiti dalle popolazioni riguardanti i servizi di cui si parla sono di gran lunga diversi da quanto prospettato all’insediamento o dinanzi a folte platee nei vari tour a supporto di un referendum che ha solamente distolto energie importanti e vitali per il Paese. Nello svolgimento della nostra attività sul territorio, di continuo, vengono segnalate e registrate problematiche riguardanti il servizio sanitario e la difficoltà ad accedere al servizio pubblico; la necessità, da parte di chi paga le tasse, di fare prevenzione e di curarsi ricorrendo al servizio privato. Il problema degli alloggi popolari, nei grandi centri, è un problema non più sostenibile. Non si registrano progettualità adeguate per sostenere le famiglie in sofferenza da un punto di vista economico a causa della mancanza di lavoro non solo dei giovani ma, soprattutto, di coloro che hanno perso il lavoro e non riescono a trovare una ricollocazione. Le infrastrutture non sono adeguate da troppo tempo, e la responsabilità dei governi che si sono succeduti è sotto gli occhi di tutti. Non si riesce a far fronte alle necessità dei minori che necessitano di adeguato supporto nella fase dell’età evolutiva; sono spariti molti dei contributi che la regione destinava per la diagnosi e il supporto di scolari con disturbi specifici dell’apprendimento. In riferimento alla tutela dell’ambiente sarebbe opportuno capire come questo concetto collima con la mancanza di investimenti per la salvaguardia delle coste laziali in maniera adeguata e con progetti a lungo termine; con le numerose ferite visibili ad occhio nudo inferte alle nostre montagne; con la mancanza di un piano per la mobilità sostenibile. Risultano essere rapidi i tempi solo per le situazioni riguardanti le emergenze e per le autorizzazioni di impianti che, guarda caso, sono fortemente contrastati dalle popolazioni locali. Il costo dei servizi è sproporzionato rispetto alla qualità dei servizi resi ai cittadini, le misure adottate saranno pure andate a vantaggio di un pareggio di bilancio ma a danno della crescita dell’economia; tante le saracinesche chiuse, limitatissimo lo slancio imprenditoriale, e la percezione di una mancanza di sicurezza da parte dei cittadini. Insomma, una volta ancora, squilibrio tra i proclami futuri da parte di chi governa e la vita reale, coniugata al presente.
 
Fronte Nazionale Latina