Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Fronte Verbania sui Depuratori.

Nel Consiglio Comunale del 22.02.2016 il Fronte Nazionale ha presentato un'interpellanza per chiedere chiarimenti in merito alla rimozione dei depuratori dai rubinetti delle scuole elementari e materne Verbanesi. Il Fronte ha manifestato insoddisfazione in merito alle risposte dell'Assessore in quanto i depuratori in oggetto non verranno più rimpiazzati nelle scuole a causa del presunto elevato costo di manutenzione e questo significa che i bambini delle scuole elementari e materne stanno bevendo da circa 6 mesi un'acqua di qualità inequivocabilmente inferiore rispetto a prima in quanto, senza la presenza dei depuratori,  le microimpurità, le sospensioni e la ruggine non sono trattenuti. In realtà, diversamente da quanto affermato dall'Assessore, il costo di manutenzione annuo è sicuramente inferiore rispetto all'acquisto di  acqua in bottiglia. La manutenzione era stata eseguita a regola d'arte fino alla fine dell'anno scolastico 2014/2015. Dal momento in cui il Comune ha deciso di eliminare i depuratori dalle scuole, nessun tipo di analisi dell'acqua è stata eseguita. Non è sufficiente assaggiare l'acqua per avere la garanzia della qualità della medesima perchè in questo modo può essere dato solo un parere legato al gusto ma è solo ed esclusivamente un'analisi chimico/batteriologica ad attestare la qualità dell'acqua. Questo si traduce in una mancanza importante da parte del Comune proprio perchè l'esecuzione delle analisi avrebbe dovuto avere luogo immediatamente al momento dello smontaggio dei depuratori, cosa che non è avvenuta.  Acque Novara Vco garantisce la potabilità dell'acqua solo fino al contatore cioè prima dell'impianto idraulico vero e proprio della scuola. Appurato che fino al contatore l'acqua è sicura, il Fronte si chiede chi sia a garantire in questi mesi la conformità alle normative vigenti dell'acqua che è stata somministrata e continua ad essere somministrata ai bimbi all'interno delle scuole. Il Fronte Nazionale si chiede anche che senso abbia migliorare la qualità dell'acqua all'utenza con l'installazione delle casette dell'acqua sul territorio se, allo stesso tempo, si eliminano le apparecchiature atte a migliorare la qualità dell'acqua somministrata ai bambini nelle scuole. Questo controsenso non risulta al momento spiegato.
 
Sara Bignardi
Giorgio Tigano