Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Mercenari al servizio della sinistra mondialista

Questo è accaduto due giorni fa a Firenze, dove La libreria “Il Bargello” è stata assaltata da un gruppo di venti persone a volto coperto. Gli assaltanti, gridando slogans, hanno distrutto la vetrina ed hanno lanciato all’interno mattoni, bottiglie, petardi. Una ragazza, che lavorava come commessa, è stata aggredita, alcuni scaffali con relativi libri distrutti, e l’azione ha voluto avere un significato “punitivo” in quanto la libreria è considerata vicina all’area di Casa Pound, in gruppo classificato di estrema destra e che si ispira alle opere del noto poeta e storico del novecento, considerato “estraneo” alla cultura storica corrente.

La cosa più grave, al di là dell’assalto, è quella che non si è registrata alcuna levata di scudi da parte dell’intellighentia italiana, dei circoli intellettuali, non c’è stato alcun premio Nobel alla Dario Fo a indire manifestazioni di “libertà e giustizia”, tanto meno è stato dato risalto alla notizia e non vi è stato alcun programma televisivo ad hoc condotto dal Formigli o dal Fabio Fazio di turno per illustrare il concetto di “democrazia” e libertà di opinione.
 Stesso copione di quando, lo scorso Aprile, venne devastata la libreria Ritter a Milano o quando in Francia, nel centro di Parigi venne assaltata la libreria “Facta” nel corso di una manifestazione antifascista proclamata “contro l’omofobia e le forze reazionarie”. Tanto meno fu espressa alcuna riprovazione dalle autorità pubbliche, quando un gruppo di assalitori incappucciati distrusse un anno fa la libreria Europa a Barcellona.
 Anche in quei casi il mondo intellettuale non si espresse per manifestare alcuna forma di condanna intellettuale. Dopo tutto le librerie, dove si diffondono testi non omologati, vengono considerate pericolosi “covi fascisti”, dissenzienti dal “Pensiero Unico” globalista e laico, quindi da “chiudere con azione diretta”, incaricando per questo i mercenari al servizio delle centrali politiche dominanti, quelle della sinistra mondialista.

Estratto di un articolo di Luciano Lago . controinformazione.info