Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Tutti a casa! Roma ne ha abbastanza

Ci sono dentro tutti, ma tutti danno la colpa al vicino di banco. Lo scandalo ribattezzato “Mafia Capitale” sta portando a galla – nei prossimi giorni, se non nelle prossime ore, sono previsti ulteriori clamorosi sviluppi – una realtà che tutti conoscevano, ma che tutti volevano rimanesse tale, perché la “pappatoia” riguardava il Pd come i moderati, Forza Italia come il Nuovo centrodestra, e chi più ne ha più ne metta. Eppure, sindaco Marino in testa, non c’è nessuno che dica che si deve azzerare tutto e ripartire da zero, dando la parola ai cittadini.
Macché. E, a livello nazionale, si scomoda addirittura il capo del governo, per dire che i colpevoli pagheranno, ma che tutto deve rimanere com’è, a Roma come alla Regione Lazio. Poco importa se le carte e le registrazioni dicono che Mirko Coratti, uomo di punta del Pd romano ed ex presidente del Consiglio comunale capitolino, era un esoso collettore di tangenti. O se uno dei principali esponenti dell’opposizione in Consiglio Comunale, Giordano Tredicine, era tutt’uno con gli uomini di Mafia Capitale. No, lo show deve andare avanti, perché Renzi deve aggiustare il Paese.
A modo suo, ovviamente: a colpi di annunci, smentiti il giorno dopo dalla triste realtà. I giornali di regime dicono che il lavoro aumenta, ma le famiglie hanno fame e i pensionati di più. I “papponi” di Mafia Capitale e i loro amici politici, invece, ingrassano. E lo faranno, anche dietro le sbarre o ai più comodi domiciliari, se, come chiede Renzi, tutto andrà avanti lo stesso.
Questa giostra infernale, invece, va fermata e subito: Marino, Zingaretti e compagnia cantante devono andare a casa immediatamente.