Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

La Lega è solo un ricordo, Bignardi sceglie la destra

Sara Bignardi dà l'addio definitivo al Carroccio e la Lega Nord viene cancellata da Pa-lazzo Flaim. In compenso, a Verbania nasce il gruppo consiliare del Fronte Nazionale lanciato da Giorgio Tigano, nel quale è confluita anche l'ex leghista.
Le novità sono state pre-sentate in municipio a Pallanza. La Lega Nord non ave-va ancora rinunciato definitivamente a Bignardi dopo i contrasti tra la consigliera e la segreteria cittadina. Sia l'ex senatore Enrico Montani che la coordinatrice Marcel-la Severino confidavano in un riavvicinamento.
«Strategie simili» Bignardi motiva così la sua scelta di aderire a un movimento marcatamente di destra: «Sei mesi fa non avrei mai pensato di finire in questo gruppo. E' comunque la forza politica che ha più affinità con la Lega Nord, soprattutto per quanto riguarda le tasse e le politiche sull'immigrazione». Tigano ha subito precisato che la sua decisione di cambiare casacca non è da attribuire a dissi-di o a disaccordi in seno alla lista civica Comunità.Vb, con la quale era stato eletto consigliere. Più semplicemente si è trattato di aderire a un movimento «portatore di valori in cui mi riconosco» senza però perdere di vista la collaborazione con Comunità.Vb e con Marco Parachini, presente alla conferenza stampa.

«Non ci sono stati contrasti - spiega Tigano - né diversità di vedute. Io continuerò a condividere il programma col quale Marco si era candidato a sindaco. Sono convinto che il nostro sarà un esempio di come, pur su posizioni politiche di-verse, si possa essere compatti sulle questioni che riguardano l'amministrazione della città». Il via libera di Parachini Da parte sua Parachini non ve-de alcun tradimento: «La decisione di Tigano, di collocarsi politicamente a Palazzo Flaim, è una scelta coerente con la sua storia politica». L'ormai ex consigliere di ComunitàYb ha una lunga militanza a destra tra Movimento sociale e Fiamma tricolore. Ora l'adesione al Fronte nazionale fondato nel 2013 da Adriano Tilgher sul-l'onda di quello creato in Francia da Marine Le Pen. «Il Fronte nazionale - spiega Tigano - ha un grosso patrimonio di idee e di valori, con connotazioni sociali, che sono quelli dei partiti in cui ho militato».