Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Italia - Australia: notare differenze

L’avvertimento del governo di Canberra è rivolto a quegli immigrati clandestini che tentano di arrivare in Australia con natanti, ma soprattutto senza avere il visto. In Australia infatti, chi è senza lavoro non entra. Ma lo spot che da qualche mese Canberra rivolge a coloro che pensano di arrivare clandestinamente merita di essere analizzato. Tenendo presente il fatto che l’Italia è l’unica nazione al mondo che utilizza la sua marina militare per farsi invadere, andando addirittura a cercare i barconi e le carrette del mare lungo le coste maghrebine. «Non c’è modo», avvisa il manifesto in caratteri cubitali, «l’Australia non sarà mai la vostra casa». Perciò chiunque avesse intenzione di raggiungere illegalmente il Paese via mare è bene che rinunci. Insomma, come si vede, scritto bene. Non è come in Italia (e solo in Italia), dove la Marina militare va a scovare tutti i clandestini con la scusa di un generico concetto di accoglienza per importare nuovi schiavi, che possano fare una riserva al grande capitale come manodopera a basso costo. Resta il mistero di dove, persone che hanno una situazione economica spaventosa trovino una somma che nei loro Paese li potrebbe far vivere comodamente per dieci anni, e come facciano i bambini che arrivano da soli ad avere il denaro per l'attraversata. Insomma, per tornare in Europa, dopo la Spagna, anche la Danimarca chiude le frontiere, l'Austria e la Germania protestano perché non riescono più a sopportare il peso dell'immigrazione. Solo gli ipocriti buonisti italiani, preferiscono impegnare tutte le risorse economiche per i nuovi schiavi inviati qui con un chiaro progetto di invasione. Il Paese va in pezzi, ma la priorità per il nostro governo antinazionale è creare la società multirazziale e meticcia. Al diavolo gli italiani che muoiono di fame, al diavolo gli italiani che si suicidano, al diavolo gli italiani che tutti i giorni crepano, vengono sfrattati da casa. Al diavolo se gli italiani vengono rapinati, insultati e picchiati da questa orda che vuole imporci la sua subcultura, i boldriniani se ne fregano e ci ridono in faccia. Per loro noi siamo feccia razzista, senza Patria e senza più diritti.