Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Tilgher (Fronte Nazionale) su caso De Girolamo: perché Renzi tace?

“Il paladino della nuova politica, Matteo Renzi, non dice nulla sulla vergognosa vicenda di  Nunzia De Girolamo, che dal salotto di casa sua ordinava ai dirigenti Asl chi doveva vincere gli appalti della Sanità a Benevento?  Renzi lo sa o no che questa signora, oltre che moglie del suo amico e compagno di partito Francesco Boccia, è ministro dell’Agricoltura del governo Letta-Alfano, che si regge essenzialmente con i voti del Pd, di cui Renzi è segretario?”.

E’ quanto dichiara Adriano Tilgher, presidente del Fronte Nazionale, che aggiunge: “La vergogna è doppia, perché al silenzio di Renzi si aggiungono le parole di Boccia, secondo il quale a decidere chi ha sbagliato e chi no possono essere solo i magistrati. Qualcuno dovrebbe ricordare a Boccia che per chi fa politica è più importante il giudizio dei cittadini di quello dei magistrati ed è per questo che chi è stato eletto in Parlamento o ricopre incarichi istituzionali dovrebbe tenere comportamenti  irreprensibili, soprattutto sotto il profilo etico. Esattamente il contrario di ciò che ha fatto Nunzia De Girolamo allora, ai tempi della vicenda Asl di Benevento, e oggi, quando il caso è esploso e lei non ha saputo fare di meglio che mostrare, ancora una volta, il volto dell’arroganza, scrivendo sms pieni di insulti al suo predecessore, l’ex boss del Sannio, Clemente Mastella.  Tutto questo, in un Paese normale, avrebbe comportato dimissioni immediate del ministro dell’Agricoltura e, in loro assenza, la richiesta di un passo indietro da parte dal maggiore azionista del governo, vale a dire il Pd di Renzi. E invece niente: ci si vede in Parlamento, per far finire tutto a tarallucci e vino. Come per Alfano con i kazachi, come per la Cancellieri con la Ligresti. E la barca di Letta-Alfano, oggi anche di Renzi, va. Mentre l’Italia, inesorabilmente, affonda”.