Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Il Consigliere comunale di Uzzano, Emanuele Mazzoni, passa con il Fronte Nazionale

Nell’aula consiliare del Comune di Uzzano, alla presenza del segretario nazionale del Fronte Nazionale Adriano Thilgher, del segretario regionale l’ex senatore Roberto Ulivi, del segretario Provinciale Marco Braccini e dei segretari comunali Brizzi, Ponzio,Pagano e Mucci e di numerosi aderenti si è tenuta la conferenza stampa nella quale si è ufficializzata l’adesione al Fronte Nazionale del giovane consigliere comunale Emanuele Mazzoni, il più votato tra gli eletti del centrodestra uzzanese.

Dopo il saluto di Marco Braccini è intervenuto Adriano Thilgher che ha evidenziato il “grande inciucio” tra PD E PDL mentre il popolo italiano, per una crisi voluta a tavolino dai potentati economici, penalizza gravemente il popolo italiano in nome di un’Europa che non esiste non essendoci nè presidente, nè ministri. soggiogata ai voleri della BCE che è una banca privata e all’euro. Thilgher ha anche affermato che l’Italia ha grandi potenzialità, basti pensare al 60% dei beni culturali mondiali esistenti nel nostro Paese e le enormi opportunità del turismo, mentre la disoccupazione è a livelli impressionanti e i nostri giovani sono costretti ad emigrare all’estero. Mazzoni ha evidenziato come la politica deve essere uno strumento per far fronte ai bisogni ed alle legittime istanze dei cittadini amministrati e per questo tra le altre iniziative ha proposto di devolvere i gettoni consiliari di presenza ad iniziative sociali. Inoltre si è detto favorevole all’accorpamento, per ragioni di economicità e di razionalizzazione, dei piccoli comuni che in Valdinievole potrebbero essere solo due o tre superando altresì il malcostume di togliere una tassa come l’Imu per poi ripresentarla triplicata sotto altre sigle facendo chiudere migliaia di piccoli esercizi commerciali.
Il segretario regionale Ulivi ha espresso il concetto che ,specialmente il questo momento di crisi, gli italiani devono avere la precedenza specialmente per l’assegnazione della case popolari e i finanziamenti bancari.Concludendo Braccini ha evidenziato come la lotta politica non sia più da intendersi secondo le vecchie collocazioni di Destra e Sinistra, ma fra i sostenitori degli interessi popolari e quelli che supportano i “poteri forti” e che in prospettiva delle prossime elezioni comunali, specialmente a Pescia, il Fronte Nazionale vorrà trovare un accordo tra le liste civiche, con le quali sono già in corso incontri e non con la maggioranza “Marchi-Abenante”. Dove ciò non sarà possibile il Fronte Nazionale presenterà proprie liste.