Дървен материал от www.emsien3.com

The best bookmaker bet365

Best bookmaker bet365 Bonus

Menu

Tilgher (FN): “Legge di stabilità scippo di Stato”

“Ormai è chiaro: la legge di stabilità 2014 altro non è che uno scippo di Stato indiscriminato ai danni dei proprietari di immobili, con la conseguenza che a farne le spese saranno ancora una volta i più deboli, a cominciare dai pensionati”. Lo dichiara Adriano Tilgher, presidente del Fronte Nazionale, che aggiunge: “La recita prosegue: Letta, Alfano e Saccomanni continuano a dirci che la legge di stabilità non è stata scritta con la pistola dell’Europa puntata alla tempia e che non aumenta, bensì diminuisce la tassazione. Balle, balle colossali, testimoniate ogni giorno dagli studi di istituti indipendenti e dalle analisi di autorevoli economisti.

Così, la verità, volenti o nolenti i signori del Grande Inciucio, viene a galla e non è una bella verità, ad esempio, per chi possiede una casa, quella in cui vive. E’ vero: l’Imu non ci sarà più, ma, in compenso, ci saranno nuove imposte, che, alla fine, faranno pagare dal 30 al 50% in più, rispetto all’Imu, anche sulla prima casa. Sarà un nuovo massacro sociale, ai danni dei più deboli, pensionati in testa. Sì, lo scippo di Stato darà un colpo mortale a tanti italiani, ai quali restano solo la pensione e un tetto: a fronte di un incremento delle tasse da pagare, infatti, non vedranno certo aumentare la loro misera pensione e, dunque, saranno ancora più poveri”. “Questa – conclude Tilgher – è una legge che non taglia un euro di spesa pubblica e garantisce stabilità solo ai burocrati di regime, ai padroni del vapore e alle banche. Un altro inchino di Letta-Alfano alla grande finanza internazionale e ai banchieri, ovvero a coloro che hanno impoverito il mondo con la crisi. Chapeau”.